SCUOLA-FAMIGLIA: mamma di un bambino con DSA

22.04.2014 20:18

Ho deciso di dedicare una parte del mio sito ai genitori in difficoltà con bambini con disabilità fisiche, intellettive o altre problematiche perché il vissuto emotivo di questi bambini e dei loro genitori possa avere sfogo, anche se in modo limitato. Da subito molti genitori si sono resi disponibili e piano piano sto pubblicando le loro lettere (naturalmente in maniera anonima) perché il loro punto di vista possa essere conosciuto e commentato da tutti.Chiunque come questa mamma voglia dare sfogo al suo vissuto mi contatti pure e sarò ben liete di fare il possibile perché il mondo possa conoscere di più le situazioni di vita di molti genitori. Le lettere sono copiate e incollate, con la sola sostituzione dei nomi con nomi di fantasia per garantire l'anonimato di genitori e bambini. Grazie a tutti.

 

 

Buongiorno, sono la mamma di un bambino in quarta elementare con disgrafia e disortografia, diagnosi data a febbraio di quest' anno. . Io volevo solo dire che ho trovato due maestre (matematica, italiano) fantastiche lo aiutano in tutto. Tutto é iniziato perché mio figlio é molto iperattivo. . a volte in classe si distraeva. . Quando non riusciva più a seguire si innervosiva e faceva di tutto. .. si morsicava da solo usciva in bagno e faceva disastri. .. non ha mai fatto del male a nessuno. .. per due anni é andata avanti questa situazione pensando che era il suo carattere poi sia da parte mia che delle maestre ci siamo rese conto che c' era veramente qual' cosa che non andava. .. morale é arrivata la diagnosi. .. disgrafia e disortografia. ... mai avremmo pensato a questo, un bambino intelligente. ..solo pensavamo che non avesse voglia. Povero non immagino come si sentisse e anche noi eravamo molto frustrati. .. ci incolpavamo non capivamo dove sbagliavamo. Devo dire che negli ultimi due mesi é migliorato molto e soprattutto più sereno. Ultimo colloquio: maestre contente .. io non finirò mai di ringraziare queste donne sono fantastiche con mio figlio. ... sottolineo che quando é da sgridare lo fanno. .perché il comportamento non é una giustificazione. .. ma ora siamo tutti più sereni soprattutto il mio bimbo.

Commenti, confronti

autismo

Data: 22.04.2014 | Autore: sergio

Quando mio figlio affetto da spettro autistico entra in un posto dove c'è confusione , ad esempio una festa di compleanno di qualche compagno di scuola, si irrita e assume espressioni del corpo e del viso bizzarre.mi chiedo se sia giusto forzarlo a restare nella speranza che " socializzi" o e' meglio assecondare il suo desiderio di andare via... e poi quando non ascolta quello che gli viene detto , va ripreso verbalmente anche in
modo deciso come magari posso fare con l'altro mio figlio che non e' affetto d'autismo? Grazie

R: autismo

Data: 25.04.2014 | Autore: Sara Educatrice

Ciao Sergio, personalmente credo che non sia giusto forzarlo, perché potrebbe vivere ancora peggio lo stare con gli altri in alcune situazioni. Piano piano insieme a lui farlo stare in compagnia, quando se la sente così da avvicinarlo agli altri con esperienze positive. Rimanere fermi in alcune situazioni facendo sentire la propria autorità secondo me è giusto per qualsiasi bambini, senza distizioni. Un caro saluto

Nuovo commento