VAI CON LA PASTA DI MAIS!

09.03.2014 12:01

Ricetta per realizzare la pasta di mais di PAOLA  CIUCANI

 

Ci sono diverse paste modellabili che possono essere utilizzate dai bimbi, conosciamo tutti il pongo, il dido'.

Oggi parliamo invece della pasta di mais detta anche porcellana fredda, dove personalmente la uso per realizzare bomboniere, gioielli e tanto altro ma puo' essere utilizzata anche dai bimbi pero' sotto la sorveglianza di un' adulto, perche' potrebbe essere ingerita e non va bene. Un vantaggio di questa pasta e' che non deve essere cotta dopo aver realizzato la creazione, si lascia asciugare all'aria per diversi giorni, il tempo di asciugatura varia dalle dimensioni dell'oggetto.

Lo svantaggio e' che alla fine dell'asciugatura noterete che la creazione si e' rimpicicciolita. Ora vediamo insieme di quali ingredienti e' composta e di come si puo' realizzare.

Ci sono due modi per realizzarla. Il primo e' a freddo, cioe' si mescola gli ingredienti e s' impasta, e' il metodo migliore se dovessimo farla realizzare ai bimbi, il secondo viene cotta sul fornello ed e' un po' impegnativo e faticoso. Adesso vediamo insieme l' occorrente e gli ingredienti per farla a caldo:

Partiamo con un impasto di piccole dimensioni circa 450gr

 

OCCORRENTE:

-Una padella o un tegame antiaderente

-Un mestolo di legno

-Un cucchiaio

-Pellicola trasparente

-Carta da forno

-Crema per le mani, indispensabile per lavorare la pasta

tutti questi accessori sono da utilizzare solo ed esclusivamente per questo lavoro.


 

Ingredienti:


 

-  300gr di colla vinilica. Di colle ce ne sono diverse marche ma le migliori fin' ora sono la neolith 50 e la stella bianca della vinavil perche' hanno un indice basso di vischiosita'. Nella foto vedrete la vinavil special che ho utilizzato fino a poco tempo fa.

150gr di amido di mais, puo' essere la maizena, pane e angeli, qualunque amido di mais va bene.

1 cucchiaio di olio di vasellina che potete trovare in ferramenta, oppure se avete   l'olio johnson va bene lo stesso, serve a dare elasticita' alla pasta.

1 cucchiaio di succo di limone o olio essenziale di lavanda a seconda di quello che si deve realizzare. In questo caso trattandosi di bimbi, evitiamo l'olio essenziale di lavanda e mettiamo il succo di limone filtrato, giusto per togliere un po' l'odore della colla e aiutare a sbiancare un po' l'impasto.

Si puo' aggiungere volendo della polvere di ceramica per renderla  piu' simile alla ceramica e meno elastica ma per farla lavorare ai bambini evitiamola.

Vediamo ora il procedimento:



 

PROCEDIMENTO:

In una padella o in un tegame versare l'amido di mais, limone, olio di vasellina e mescolare, aggiungere la colla pian piano, continuando a mescolare fino a farlo diventare omogeneo, se rimangono dei grumi non fa niente, spariscono durante la cottura.

A questo punto metterla sul fornello e cuocerla a fiamma bassa, mescolando di continuo. Dopo alcuni minuti, l'impasto inizia a diventare denso, mescolando sempre fino a farlo staccare completamente dal fondo e dalle pareti, a questo punto l'impasto e' pronto. Spegnere il fuoco. Mi raccomando non fatelo stare altri secondi di piu' altrimenti diventera' troppo duro e non si riuscira' a lavorarlo. Se invece lo togliete dal fuoco quando l'impasto e' ancora morbido, vi si attacchera' sulle mani. Purtroppo indovinare la cottura e' difficile al primo tentativo, parlo per me che ci sono voluti vari tentativi prima di riuscire bene, per questo si realizza una piccola dose, per non buttare troppo prodotto nel caso andasse a male.

Una volta pronto metterlo su un foglio di carta da forno precedentemente unto con la crema per mani e aiutandovi con la carta lo impastate per qualche minuto. Cosi' non vi scotterete le mani e non si attacchera' sul piano lavoro. Togliete la carta e continuate ad impastare con l'aiuto della crema per alcuni minuti come quando fate la pasta, appoggiatevi su un piano di lavoro, e' importante che sia liscio e non poroso altrimenti il panetto non verra' omogeneo. Vi accorgerete di essere arrivati alla conclusione quando il panetto diventera' bello liscio e uniforme. A questo punto prendete un bel foglio di pellicola, ricoprite con un poco di crema il panetto ma deve essere quasi freddo e avvolgerlo bene facendo uscire l'aria altrimenti si secchera' e facendo alcuni giri.

 

 

 

Riporlo in un sacchetto per freezer. A questo punto potete metterlo in un contenitore ermetico o in un cassetto. Il panetto si manterra' anche per diverse settimane.

Vediamo ora l' occorrente per quella a freddo che e' leggermente diverso:

Occorrente:

-una ciotola

-un cucchiaio

-pellicola trasparente

-carta da forno

Per quanto riguarda le quantita' e gli ingredienti sono sempre gli stessi. Da notare pero' che se viene usata una colla molto liquida come la neolith 50 ci vorra' piu' maizena, bisogna vedere al momento che viene impastata. Quindi se l'impasto risultera' appiccicoso basta aggiungere dell'amido di mais, se invece risultera' troppo duro, basta aggiugere della colla fino a trovare la consistenza giusta, deve essere morbida ma non appiccicosa.

Nel contenitore mettere la colla, il limone, l'olio e infine l'amido di mais e impastare con le mani.

Una volta raggiunta la consistenza giusta, impastare per uniformare il panetto di pasta.

Ovviamente lo avvolgiamo con della pellicola, c'e' chi lo conserva in frigorifero messo poi in un contenitore ermetico ma io non avendolo mai provato non posso dirvi con sicurezza se e' il luogo migliore per farla mantenere.


 

Si puo' colorare con colori a tempera, con acquerelli, con colori acrilici, addirittura anche con delle spezie, al momento della creazione, quindi prendete un po' d' impasto e aggiungere un po' per volta il colore desiderato. Tenete presente che asciugandosi, il colore si scurisce, quindi se volete un colore delicato, metterne pochissimo.

Spero che il tutorial sia stato chiaro e utile..

Se desiderate dare un' occhiata al video per vedere meglio come la realizzo, visitate il seguente link http://www.youtube.com/watch?v=TU4VkR7eMxs

Paola Ciucani in “lo Scrigno di Paola”

Hai qualche domanda? chiedi pure!

Nessun commento trovato.

Nuovo commento