Argomento: Lo schiaffo educativo esiste?

Data 21.02.2018

Autore Alessandra

Oggetto No, niente schiaffi

no, niente schiaffi. Il confine corporeo va rispettato, sempre, anche e soprattutto nei bambini. La violenza umilia e genera passività o altra violenza. Ho scritto giorni fa un post su come la pedagogia nera dei secoli scorsi (fino a tutto il ventesimo secolo) abbia prodotto una società violenta, quella attuale. Io lavoro nelle scuole come psicologa sull'educazione alle life skill e alla pace. Non significa che io ignori i comportamenti provocatori a scuola, mentre lavoro: li fermo, li disapprovo con lo sguardo e poi ci lavoro sopra. Chiedo a cosa serve quel comportamento (senza tono minaccioso o retorico), chiedo chi si sente non considerato in quel momento. Chiedo ai ragazzi cosa prova secondo loro un bambino che prende in giro, interrompe, disturba o provoca. Educare alla pace e al rispetto richiede comunque una certa severità ma sempre entro i confini dell'assertività , non dilagando nell'aggressività e nella violenza.

Indietro