Anticipo a 5 anni: parliamone insieme

12.06.2014 09:55

La dichiarazione del ministro Giannini di volere sacrificare la durata triennale della scuola dell’infanzia per accorciare il percorso scolastico, ha spostato il dibattito e le polemiche dall’ipotesi quadriennale dei licei alla destrutturazione della scuola dell’infanzia e alla modifica dell’obbligo scolastico.

L'Europa ci chiede che il ciclo di studi per il conseguimento di un diploma si concluda a 18 anni.

Secondo l’ipotesi-Giannini,  anticipando di un anno l’intero percorso scolastico, si potrebbe arrivare al diploma a 18 anni, anziché a 19 come accade ora, e l’abbreviazione di quell’anno comporterebbe la contrazione della durata della scuola dell’infanzia a due anni. In questo caso l’obbligo scolastico (prima elementare) inizierebbe a 5 anni.

 

.

Un bambino di 5 anni che sa leggere e scrivere non significa che sia pronto per la scuola primaria. Frequentare la scuola primaria significa cambiare completamente la routine del bambino, nella scuola dell'infanzia il bambino gioca, sia liberamente, sia con attività strutturate con finalità didattiche, ma si tratta pur sempre di gioco. Il bambino anche se apprende tante nuove cose vive il tutto in maniera serena e divertente, come un gioco continuo. La serenità prosegue anche nella scuola primaria, ma il bambino deve essere pronto a ritmi completamente diversi dove si sta seduti spesso e volentieri per almeno 2-3 ore consecutive, con delle pause si arriva fino a 6 ore in cui il bambino rimane seduto in classe. Inoltre nel primo anno i bambini scrivono con fatica perchè ancora devono automatizzare a pieno i meccanismi, quindi durano una gran fatica sia nello stare seduti, sia nell'eseguire compiti per loro ancora "nuovi". Nella mia esperienza di educatrice ho visto bambini che essendo molto bravi nello scrivere e leggere sono stati anticipati, ma poi mentalmente non erano pronti a questo grande passo e hanno vissuto il tutto con grande sacrificio, senza la serenità che invece avevano la maggior parte degli altri bambini. Mi sembra che ci sia una perenne corsa nella vita, si corre sempre per paura di perdere qualcosa o di arrivare dopo gli altri, ma ne vale la pena? soprattutto quando si parl di bambini, la pazienza premia sempre, per chi sa aspettare e proporre le attività giuste al momento giusto i risultati arrivano sempre. Naturalmente con questo non voglio generalizzare, avevo piacere di riportare la mia opinione, ma sono sicura che molti bambini anche se avevano 5 anni erano pronti e felici di questo passo. Professionisti e genitori devono sempre valutare insieme ai bambini quale sia la scelta migliore, così da non incorrere in nessun tipo di problema emotivo. Quindi a mio avviso l'anticipo non deve essere per tutti, ma deve essere ponderato a seconda delle situazioni e quindi una scelta!

Vi posto un'immagina che racchiude il mio pensiero e quello di molte altre persone su questo nuovo provvedimento che vogliono prendere per rispondere alle esigenze europee, io valuterei piuttosto un percorso di 4 anni nelle scuole superiori, invece di 5, piuttosto che l'anticipo per tutti i bambini.

 

 

Indietro

Parliamone insieme

Data 13.04.2015

Autore rosanna

Oggetto scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

secondo me i bambini di 5 anni non sono pronti per la scuola , anche perché alcuni che nascono a fine anno sono ancora piccoli,e hanno bisogno di giocare

Data 18.08.2015

Autore giovina

Oggetto R: scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

Io ho un bimbo che il 6 gennaio (2016) prox. compie 5 anni e a settembre 2016 dovrebbe fare la prima ,come mi dovrei comportare?

Data 19.08.2015

Autore Ornella

Oggetto R: R: scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

Io ho una figlia che è entrata a 5 anni e mezzo faceva 6 anni a febbraio adesso ha fatto la terza media e non ha avuto problemi ed ha 13 anni e il piccolo ha fatto 6 anni a marzo e deve fare la seconda pure lui è andata bene

Data 20.08.2015

Autore Stefania

Oggetto R: R: scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

Puoi scegliere tu....anche a me per mia figlia era arrivata la lettera perchè avrei potuto mandarla a scuola a 5 anni e mezzo (lei è di marzo) ma ho deciso di aspettare e l'ho mandata l'anno dopo insieme ai suoi compagni. Poi se tu reputi che tuo figlio sia pronto e vuoi mandarlo è una tua scelta (almeno per ora e spero rimanga così!!)

Data 20.08.2015

Autore Mpia

Oggetto R: R: R: scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

Io ho il problema inverso. I compagni di mio figlio vanno in prima a 5 anni e mio figlio ho intenzione di farlo andare alle elementari a 6 anni. Non só cosa fare

Data 23.08.2015

Autore Claudia

Oggetto R: R: scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

Io nel tuo caso lo manderei..in fondo i primi di gennaio farebbe 6 anni ed inizierebbe la scuola a settembre 2016..non è poi tanto lontano..sono solo 3 mesi..

Data 23.08.2015

Autore Bianca

Oggetto R: R: scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

Non sei obbligata... È una scelta personale..

Data 13.10.2015

Autore imma

Oggetto R: R: scuola peri bimbi a 6 anni

Rispondi

Valuta con l'insegnante le attitudini di tuo figlio e parlatene a casa anche col bimbo: sono più intelligenti di quanto si creda... mio figlio è nato nella prima metà del mese di gennaio, ha frequentato 3 anni di asilo e credo che si più pronto di un bimbo che inizi la primaria senza passare per la scuola materna: ha ben consolidate le routine e i rudimenti della didattica. Hai ancora tempo per deidere; osservalo e poi tira le conclusioni in modo imparziale. Buona serata.

Data 28.11.2014

Autore vale80

Oggetto persone non macchine!!!

Rispondi

cerchiamo di ricordarci che un bambino deve diventare una persona non una macchina!!!ministri riflettete prima di aprire bocca!!

Data 14.09.2014

Autore Dino

Oggetto ALLARME RIENTRATO ANZI SMARRITO!

Rispondi

Future mamme non temete! Con questi "chiari di luna" sarà esattamente l'opposto. Tagli su tagli i bimbi entreranno a scuola a 7 anni pur di limitare le uscite al ministero della pubblica istruzione. Ridiamoci su! Un saluto.